giovedì 22 dicembre 2016

Tempo di Bilanci

Arriva il Natale e per chi ha famiglia, amici e due euro in tasca è un momento di allegria. Per me è sempre un momento di riflessione sulla mia vita.
Quest'anno poi è successa una cosa giusto poco prima, ovvero il crowdfunding non ha funzionato e il progetto, così com'è, non è più finanziariamente sostenibile (di fatto è saltato), così mi sento ancora più disancorata del solito. Per due giorni ho avuto la febbre alta e crisi di dolore atroce. Quelle crisi violente, quando tutto intorno sembra oscuro e negativo e non si vede via di uscita.
Mi sono aggrappata al Tong-len, come un naufrago si aggrappa alla zattera. Il dolore mi assaliva e io pensavo a tutto il dolore del mondo e lo accoglievo e dedicavo a tutti, chi soffre e chi non soffre, i meriti. Dare e avere, ma in senso diverso da quello a cui siamo abituati. Accogli la tenebra e regali la luce.
E questo dare-avere, nel mezzo del dolore pulsante, erano davvero di aiuto. Non posso salvare la gente stritolata dalla guerra, nè quella distrutta a poco a poco da un mondo sempre più cattivo, ma posso controllare la mia mente, anche nel dolore più nero, e costringerla a modificarsi in modo pulito, essenziale, gentile.
Non è vero che non posso fare niente: posso cambiare me stessa.
Stamattina la camera da letto era a 9 gradi. Ma non me ne importava niente, perché oggi inizio un piccolo ritiro e la mia mente è in pace.

...fino alla prossima crisi. Ma l'importante è che ho un metodo per affrontarla, non solo, per usarla e uscirne un pochino meno pesante di prima, un pochino più forte. Forse non è molto, ma a me basta.

1 commento:

  1. Mi spiace che il tuo progetto sia
    Naufragato.hai dedicato tempo lavoro
    Fatica soldi con entusiasmo sperando anche di avere un ritorno finanziario pero'al giorno d oggi non e'cosi'facile.ora che farai?
    Il mio consiglio e'di cercarti un lavoro che garantisca un entrAta mensile fissa,e di riprendere una vita attiva e sociale che ti fara'
    Uscire dallo stato di profonuda depressione. Dario sarebbe felice di
    Saperti rinatanto a nuova vita
    Auguroni di vero cuore

    RispondiElimina