mercoledì 28 dicembre 2016

Il Tempo Giusto

Ogni stagione ha le sue bellezze e le sue tristezze. La mia maturità ha portato tristezza ma anche buoni frutti.
Perché mi accorgo che ho imparato a farmi compagnia. Ad affrontare i problemi, anche pesanti, senza sperare che arrivi aiuto. Se poi arriva lo accolgo con un sorriso di felicità, ovvio, ma non me lo aspetto. Ho imparato ad affrontare le serate senza un suono in casa (il cagnetto della vicina che abbaia non vale come suono, solo come molestia). Ho imparato ad alzarmi la mattina consapevole che preparerò la colazione solo per me, eppure comincio a gustarla. A iniziare un lavoro anche sapendo che nessuno si fermerà per leggerlo da sopra le mie spalle, perché dietro di me non c'è nessuno. Ho imparato a sorridere ad una giornata di sole che è solo mia. Al mio corpo che riprende vita con DETOX e Tai Ki, dopo essere rimasto mezzo morto per due anni, riuscendo ad essere felice del cambiamento, senza pensare ad altro. Alla pratica quotidiana che mi pulisce la mente e che è così preziosa, che nei momenti di dolore più nero avevo abbandonato, perché non riuscivo a concentrarmi nemmeno su quella. Ho imparato a curarmi perché è giusto farlo, a regalarmi qualche piccola cosa perchè mi fa sorridere. Ho imparato a vivere senza l'alibi dell'impegno per le persone che amavo.
Ho imparato che, persi tutti i miei cari, io continuo a vivere. E non ha senso vivere a metà.

Insomma, la mia maturità mi ha portato il regalo della libertà... e del sentiero per imparare a sopportarla.

1 commento:

  1. Ti auguro un 2017 pieno di serenità
    Salute e anche un po di soldi

    RispondiElimina