venerdì 11 novembre 2016

Senza Rimorsi, Senza Rimpianti

Ho sempre vissuto intensamente la mia vita. Come se ogni momento fosse l'ultimo.
Non è un merito. Sono fatta così.
Anche il mio amore per Dario è stato ed è intenso. Il nostro matrimonio non è stato un sentiero di rose e di viole, ma è stato così importante che ci ha cambiati completamente e ci ha uniti in un modo inesprimibile.
Adesso che sono rimasta sola, il progetto che nel suo amore mi ha lasciato, sta diventando importante per me. Sempre di più. E mi appassiona. Mi stanca, ma mi insegna, pretende impegno, dedizione, voglia di imparare cose nuove, elasticità, inventiva, capacità di coinvolgere, di prendere decisioni., di affrontare sfide, paure, fragilità... è come un prolungamento della mia vita con Dario. Della sfida che era, quotidianamente, vivere con un uomo complesso come lui. Sempre pronto a partire per nuovi lidi e nuove storie.
Lui non c'è più, ma in qualche modo continua ad aiutarmi a crescere.
Come continua ad insegnarmi, giorno per giorno, l'importanza della mia pratica buddista.
Non rinuncerei ad un solo attimo del mio passato. E' troppo prezioso. Non rinuncerei ad un solo attimo del mio presente. Perchè mi sto ancora e sempre evolvendo.
Mi guardo indietro e mi rendo conto che no ho rimpianti, nè rimorsi. Ho fatto, come tutti, molti errori. Ma dagli errori ho saputo imparare, anche grazie a Dario ed ai suoi insegnamenti.
Mentre scrivo queste parole mi rendo conto che sorrido. Perché credevo che la mia vita fosse finita. Invece sta continuando e non ha cambiato corso, ha solo rallentato un poco, per darmi il tempo di rimettere insieme i pezzi, ma qualcosa mi dice che tra non molto sarà pronta a riprendere il vecchio, tumultuoso modo di essere.
Per stasera mi basta rendermi conto che, nonostante botte, paure, difficoltà, malattia, povertà...tutto sommato...sono contenta.
Buona serata a tutti voi, amici miei.