venerdì 22 gennaio 2016

La Fine di un Momento

Ed arriva anche la fine del secondo periodo toscano della mia vita.
Qui ho ripreso le fila della mia mente impazzita per il dolore. Ho trovato alcuni amici. Ho iniziato un lavoro importante.
Adesso è il momento di ripartire verso lidi più consoni alla mia nuova attitudine di vita.
E' un po'una terra di mezzo, questo paesino toscano. Non è l'abbandono del Samsara ma non è nemmeno la vita piena. E' come sospeso.
In dormiveglia.
E invece per il mio lavoro devo essere ben sveglia e attiva. E così pure per la mia pratica.
E' anche molto costoso come affitto e nella mia povertà non posso più permettermelo.
Sono rimasta finché non ho ripreso abbastanza le forze per ripartire.
Quindi addio, Toscana.
Sono un po'preoccupata per la fatica che, inevitabilmente, accompagnerà questo cambiamento, ma ne sono felice. E' veramente un nuovo inizio.
Con la pratica assidua è arrivata l'accettazione della solitudine. La mia mente l'ha abbracciata per poter sopravvivere e ritrovare il sentiero della serenità. E adesso tutto è quasi come in quel sogno, di tanti anni fa, in cui ero terribilmente sola, con un dolore acuto nel cuore, ma davanti a me c'era la catena dell'Himalaya e la veste da monaco.

Nessun commento:

Posta un commento