giovedì 10 dicembre 2015

E' arrivato, alla fine, il momento che temevo

Una monaca meditatrice amica di Dario, uscita dal ritiro dei tre anni fatto in una grotta sull'Himalaya, quando le hanno chiesto cos'era la cosa più importante per un meditatore ha risposto "abbandonare".

Ecco. E' arrivato il mio momento di abbandonare il dolore e con il dolore la Niki che sono stata fino ad ora.
La trappola, che Dario mi ha lasciato, che mi sta costringendo a questo passo, è il Gawaway.
Non è possibile lavorare come muli, senza fermarsi mai, ad un progetto così bello, così importante senza che, ad un certo momento, il fardello del dolore e del passato non diventino insopportabili.
Un peso terribile che distrugge corpo e mente.
Gawaway si evolve, e, a volte, sembra che abbia una sua volontà e che sappia cosa vuole. Ed evolvendosi lui la vecchia Niki, quella che viveva all'ombra di Dario, non riesce più a tenergli dietro e arranca, si affatica, non dorme, ha gli incubi.
Ma Gawaway non molla. Vuole crescere, vuole prendere piede, vuole raggiungere tante persone. Così mi ha strattonata finché stamattina non ho ceduto.
E' tutto il giorno che medito sull'abbandonare.
Abbandonare le certezze del passato, abbandonare la sofferenza, abbandonare quella che sono stata fino ad oggi.
Sono salita allo stupa e ho fatto un sacco di core chiedendo aiuto, guardandomi dentro, cercando di capire come fare. Desiderando di essere in grado di lasciar cadere questi pezzi dolorosi di quella che sono stata e di rinascere.
Questo non vuol dire abbandonare l'amore per Dario. Fa parte di me.
Ma vuol dire chiudere una porta ed aprirne un'altra. Su una nuova vita. Nuovi orizzonti. Nuovi impegni, scoperte, affetti, gioie e dolori.
Perché questo meraviglioso progetto ha bisogno che io sia più libera per prendere veramente il volo. Per essere quello che Dario aveva visto con la sua mente lungimirante.
Mi sento un po'nuda e spaventata.
Però anche più leggera e sono pronta a riprendere il sentiero.



3 commenti:

  1. è arrivato il momento di voltare pagina, che non vuol dire dimenticare ma aggiungere un altro tassello a questo strano puzzle che è la vita. ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dede :-) In questo momento, ancora più del solito, gli amici valgono oro!

      Elimina
  2. Non ho capito , cosa intendi per abbandonare, intendi anche quello a cui stai lavorando adesso ?

    RispondiElimina