lunedì 2 novembre 2015

L'eco del Samsara

Ci sono persone che le senti e ti fanno sorridere.
Altre ti coinvolgono con tanti progetti, impegni, vitalità, allegria.
Altre ti accolgono nella loro vita, e ti mostrano che stanno cambiando che seguono un sentiero di crescita e ti danno felicità. Perché vedere un essere umano sbocciare è la cosa più bella del mondo.
Quando le senti la mente si pacifica. O si agita (per le mille cose da fare) ma in senso positivo.
E poi ci sono persone che non crescono, che non imparano e non vogliono imparare, vogliono solo un tampone, un rabbercio per sentire meno la sofferenza del momento. Ma non sono disposte a cambiare. Prendono solo, e quello che prendono si disperde nello spazio di un secondo. Perchè non viene usato per costruire qualche cosa di duraturo.
Sono persone che parlano, parlano e il loro parlare è come un mulino a vento che si muove spinto dai capricci di una mente priva di disciplina.
Prendono i difetti mentali per amici e li cullano e li amano e li vezzeggiano.
Mi dispiace per loro e cerco di aiutarle comunque.
Quando poi resto sola, per decine di minuti la mia mente continua a sentire l'eco del loro brusio... è l'eco del Samsara.

1 commento:

  1. Non centra nulla ma Samsara era un profumo di tanti anni fa molto speziato buonissimo mi sembra di Y Saint Laurent. Ciaooo

    RispondiElimina