domenica 1 novembre 2015

La Motivazione

La mente è così bastarda che riesce ad inquinare anche le cose più belle, se non stiamo attenti. Come? Semplice, con la motivazione.
Posso credere, essere generosa, gentile, applicarmi agli insegnamenti, di compiere azioni positive... se la mia motivazione è sbagliata, il risultato che otterrò sarà sbagliato.
Mettiamo che io aiuti una persona a cui voglio bene. Ma che, sotto sotto, senza che io me ne accorga, spunti la motivazione di sentirmi buona, di sentirmi speciale, di mostrare agli altri quanto io sia generosa. 
Rovinerei tutto. 
Invece che nutrire la natura limpida e profonda della mente, nutrirei il mio ego. E lo nutrirei in maniera così nascosta, che metterei le cause e le condizioni per mentire a me stessa sempre più spesso. 
Perché la mente è pigra, abitudinaria e asservita alla dittatura dell'ego. Che vuole crescere, espandersi, fortificarsi. Se io dò all'ego la possibilità di farlo, riuscendo a sentirmi moralmente ineccepibile, anzi, encomiabile, il disastro sarà enorme.
E' una delle fatiche più grandi cercare di stanare le motivazioni sbagliate. Ed è una delle pratiche in cui mi applico quotidianamente. Anche se la trovo estremamente difficile.
Non è semplice andare alla radice del proprio pensiero.

Ma ne vale sicuramente la pena.

Nessun commento:

Posta un commento