mercoledì 25 novembre 2015

Come in Ritiro Prima del Viaggio

Sono giorni strani questi, per me. Da quando mi sono messa a lavorare e basta, super concentrata, la mia mente sta cambiando. Come se fossi in ritiro.
Forse aveva ragione Lama Monlam nel dire che questo lavoro è la mia pratica.
Sto anche organizzandomi per lasciare questa casa, che mi costa troppo, non appena saremo un po'in ordine col lavoro. Company creata ed e-books on-line.
Un'amica mi ha gentilmente offerto di ospitare i miei mobili, libri e carabattole varie.
Così mi troverò, tra non molti mesi, on the road. Con la scatola di sardine, il portatile, due padelle e poco altro.
Un po'fa paura, un po'sembra un passo più che dovuto, un passaggio karmico.
Lasciarsi tutto alle spalle e partire. Per dove non si sa. La meta è il viaggio, senza legami, senza sicurezze, senza rete di protezione. Senza nemmeno la rassicurante presenza di oggetti che hanno accompagnato la mia vita da tanti anni.
Senza nessuno da cui tornare.


Nessun commento:

Posta un commento