mercoledì 29 luglio 2015

IL PROGETTO DI D&N

Quando abbiamo scoperto la malattia di Dario, i medici occidentali si sono disinteressati: era un malato terminale. Lo hanno abbandonato a sé stesso. C’è da dire che la medicina occidentale non ha niente per disintossicare il fegato. Dario aveva diversi cancri al fegato derivati da cirrosi epatica, a sua volta derivata da epatite C.
Così il nostro medico tibetano gli ha dato delle medicine ed una dieta rigidissima per tenere il fegato e quindi il sangue, puliti. Per rendergli gli ultimi mesi di vita decenti.
Sto male ogni volta che ne parlo ma senza questa premessa non si capisce il progetto di Dario.
Che adesso è diventato il progetto di Niki.

Gli ingredienti erano pochissimi. A peggiorare le cose potevo usare solo tre cucchiai (al massimo, ma cercavo di tenermi sotto) di olio d’oliva al giorno e pochissimo sale. 
A questo aggiungete che la malattia dà inappetenza.

Ma io volevo che Dario mangiasse bene. Negli anni del nostro matrimonio era diventato un palato fino e io volevo che almeno da quel punto di vista non dovesse patire troppo. Il sapore del cibo era sempre stato una fonte di gioia per lui.
Così mi sono impegnata a fondo per creargli piatti degni di essere mangiati. Ore e ore e ore di esperimenti, ma ci sono riuscita.
La dieta e le medicine funzionavano egregiamente, nel senso che gli tenevano il sangue veramente pulito, in ospedale erano esterrefatti quando vedevano le analisi del sangue. Non rientravano nel quadro clinico, sembravano le analisi di un uomo sano.
Io stessa, che facevo la dieta con lui (non mangiavo niente che lui non potesse mangiare, per quanto Dario insistesse) mi sono trovata ad avere una pelle bellissima, i capelli lucidi e gli occhi limpidi nonostante lo stress inumano a cui ero sottoposta.

In marzo, dopo che alcuni amici erano stati a cena da noi (e il giorno dopo mi hanno chiesto le ricette del cibo mangiato la sera prima) Dario mi ha detto: Ho guardato su internet, ci sono 150.000.000 persone che soffrono di cirrosi epatica nel mondo. Di questi pochissimi sono alcolisti, una parte, come me, l’hanno sviluppata da epatite C, la maggior parte ha come causa scatenante l’obesità o la cattiva alimentazione.
Si sta diffondendo così tanto che si parla di pandemia.
Quanta gente non ha la fortuna che ho io di avere un medico tibetano di altissimo livello ed una moglie cuoca professionista che si è fatta le ossa cucinando in mezzo mondo che li fa mangiare bene nonostante la dieta. Dobbiamo fare un libro con questa dieta e le tue ricette per aiutarli.Perché per le persone con epatite o con cirrosi epatica questa dieta può fare una differenza enorme sia nella qualità della vita che per la sua durata...
E si è messo a lavorare al progetto. 
Poi si è ricordato che la dieta, per la medicina tibetana, è il metodo migliore per prevenire le malattie, ma non solo. E’ anche il mezzo migliore per avere la mente limpida, più forte, più positiva, perché anche lo stato della mente è molto legato alla dieta. ed ha impostato un lavoro su “ricette e costituzioni energetiche”. Che vi spiego nei prossimi paragrafi.

Quando se ne è andato sapeva di lasciarmi in mano un progetto fantastico. Sapeva che mi aveva creato un motivo per andare avanti, per trovare la forza di vivere senza di lui ed anche un mezzo per guadagnarmi da vivere (lui era convinto che potesse diventare una cosa grossa). Era tranquillo, perché questo progetto è un progetto per prendersi cura della salute di un sacco di gente. E questa è la mia, come dire, tendenza naturale da tutta la vita. L’unica cosa che so fare davvero bene.

Per capire l’intera faccenda devo darvi una brevissima introduzione alla dietetica secondo la medicina tibetana. E’ estremamente interessante.

Mondo Esterno e Corpo Umano

La medicina tibetana riconosce che il mondo è composto dall’interazione di 5 energie o 5 elementi (vento, fuoco, terra, acqua e spazio). 
Nel corpo umano questi 5 elementi si raggruppano nei tre umori: Vento (vento e spazio), Bile (fuoco) e Flemma (acqua e terra). Quando i tre umori nel nostro corpo sono bilanciati, siamo sani, quando vanno in sbilanciamento ci ammaliamo. Fisicamente ma anche mentalmente.
I medici tibetani fanno delle diagnosi dal polso pazzesche grazie a questo sistema. 
Nel polso, i medici tibetani, “sentono” i tre umori e da quello capiscono che malattie ha il paziente e qual’è la radice profonda del loro male. E’ abbastanza impressionante vederli fare, nel giro di pochi minuti, senza altro aiuto che l’ascolto del polso, diagnosi accurate che avevano richiesto mesi di accertamenti negli ospedali occidentali.

Costituzioni Energetiche 

I tre umori, Vento, Bile e Flemma non sono presenti in maniera uguale negli individui. Ognuno di noi (e questo varia anche durante la nostra vita) ha, anche in perfetta salute, un bilanciamento di umori suo proprio che viene definito Costituzione Energetica
E’ molto importante conoscere la propria costituzione energetica per capire quale dieta è la più consona per noi, che comportamenti tenere, come fare e cosa evitare e così via.
Non esiste una dieta ideale per tutti, come non esistono le panacee che guariscono qualsiasi cosa. 
Anche se è vero che alcuni cibi, come l’olio d’oliva, vanno bene per tutti e che ci sono ricette ben bilanciate che possono essere mangiate da tutti.

Il Sistema Tibetano della Dieta

Secondo i Tantra della medicina alla radice di tutti i problemi c’è una cattiva digestione
Se il terreno in cui si semina non è fertile, dicono i medici tibetani, non darà frutti e così è per il corpo. 
Se lo stomaco non processa correttamente il cibo, andremo incontro a carenze alimentari, graduali accumuli di tossine e squilibri che, con il tempo, si tradurranno in malattie di vario genere. 
Per questo motivo la dieta viene considerata fondamentale sia come prevenzione che come cura vera e propria
Poiché i 5 elementi formano sia il mondo esterno (quindi anche i cibi), che il mondo interno (corpo), è evidente che la dieta è importantissima per mantenere le energie bilanciate.
Infatti con il cibo noi immettiamo nel nostro corpo i 5 elementi in varia misura e dobbiamo fare in modo che si bilancino bene con la nostra costituzione energetica.
La dieta incide anche sull’umore e sulle capacità mentali, perché anche lo stato della mente dipende dal bilanciamento dei tre umori. Per fare un esempio tipico: una persona con forte prevalenza vento, che faccia una dieta con cibi molto “vento”... avrà risultati disastrosi. Aumento dello stress, insonnia, depressione, instabilità... mentre con la dieta corretta potrebbe avere dei miglioramenti notevoli.
Ed ancora, ma questa volta sul piano fisico. I flemma sono i più soggetti ad ingrassare. ma se per dimagrire mangiano cibi “flemma” peggioreranno la situazione. Non vi è mai successo di sentire un’amica lamentarsi che nonostante la dieta rigidissima non perde peso? Il motivo è questo. I cibi flemma aumentano la produzione di muco nello stomaco, quindi incidono sull’assimilazione del cibo e portano ad ingrassare invece che a dimagrire. Se un flemma vuole dimagrire deve, per prima cosa, NON mangiare cibi flemma... come... l’insalata! Sorpresi eh?
La dieta, in una persona sana, per avere un risultato ottimale, andrebbe seguita tutta la settimana con la possibilità di sgarrare 4 volte con ricette buone per l’umore secondario (es. flemma-vento, 4 volte si sgarra con cibi vento) e 2 volte con i cibi dell’umore più debole.
I tibetani non credono, come gli occidentali, che la dieta debba essere rigidissima, pensano che un po'di flessibilità, nelle persone mediamente sane (che non soffrono di gravi patologie) sia importante.

I sapori e gli elementi

Per definire quale dieta è positiva per una determinata costituzione, o per una malattia in corso, la medicina tibetana ha creato un sistema per riconoscere la presenza degli elementi nel cibo. Ha sviluppato la percezione e differenziazione dei sapori come il parametro base per identificare gli elementi nel cibo, e lo ha fatto in maniera estremamente precisa.
I medici tibetani vengono addestrati a riconoscere i 5 elementi attraverso il gusto, perfino in cibi assolutamente nuovi per loro.
Naturalmente, come avviene per le Costituzioni Energetiche delle persone, anche il cibo (e quindi i sapori) è fatto da una mescolanza dei 4 elementi (più lo spazio che permette agli altri 4 elementi di esistere ed interagire), ma alcuni elementi prevalgono in un sapore piuttosto che in un altro. 
Il nostro modo di percepire i sapori è superficiale, molto diverso da quello di un medico tibetano che è addestrato a percepire l’essenza del cibo come medicina. 
Però state sicuri di una cosa: che lo zucchero è dolce. E che noi ne consumiamo troppo. 

I sapori, a livello medico, sono sei:
dolce = terra+acqua
acido = fuoco + terra
salato = acqua + fuoco
amaro = acqua + aria
piccante = fuoco + aria
astringente = terra + aria

Quando si parla di cibo “adatto” ad una costituzione, contano anche le combinazioni degli ingredienti e le maniere in cui vengono cotti. Per questo è importante avere la consulenza di un medico tibetano (che conosca anche il cibo non asiatico!) per decidere se una ricetta va bene o no.

Il Progetto vero e proprio
Ci sarà un sito madre, il fulcro, in inglese, che gestirò direttamente io (l’unico di cui mi occuperò direttamente, ho già anche troppo lavoro così). Sul quale verranno pubblicati due articoli per settimana. Per tenerlo vivo a livello di ranking dei motori di ricerca ma anche e soprattutto, per insegnare alle persone più cose su come vivere bene.
Sul sito inglese ci saranno alcune pagine fisse.
- La pagina con il test per definire il tipo energetico a cui si appartiene (Vento? Flemma? Bile? Bile-Flemma? ecc) e le indicazioni di come usare questa conoscenza. (purtroppo il programmatore di famiglia era Dario e non ha fatto in tempo a preparare il programma per fare il test...quindi, almeno per ora, il test consisterà in domande... e chi lo fa si dovrà segnare i punti su un foglio e farsi i calcoli a mano...)
- la storia di come è nato il progetto
- le biografie di chi lavora al progetto
- la pagine dei contatti (anche con i siti in altre lingue)

E poi ci sarà il negozio con in vendita gli e-book di ricette

- Un e-book sarà sulle ricette per la dieta detox per il fegato. Che va bene per i malati di fegato, ma anche per le persone normali sarebbe ottimo fare questa dieta due volte all’anno per 15 giorni. Per mantenersi in forma. Il fegato è il filtro del sangue. Via stress, cibo, inquinamento, lo intasiamo di tossine. Dargli una bella ripulita due volte all’anno vuol dire essere più tonici, con le difese immunitarie migliori ed il sangue più pulito. Insomma, un micro trattamento ringiovanente.

- Poi ci saranno gli e-book con le ricette per le varie costituzioni energetiche. (la parmigiana di melanzane...chi la può mangiare? A chi fa bene il risotto alla milanese? Impariamo a fare l’hummus di barbabietola che fa tanto bene ai.... La ciambella buonissima e perfetta per la colazione di... tutte e tre le costituzioni...!)

La struttura del sito permette che esistano siti satelliti in altre lingue.

Che aiuto potete dare voi?
Lo scopriremo insieme.

Vi faccio un esempio pratico: non avete idea di quanto mi è stato utile per aggiustare il tiro il fatto che una trentina di voi abbiano fatto il test per determinare la loro costituzione!

Pensandoci così... potreste avere ottime idee di marketing da suggerirci. Abbiamo già una strategia di marketing ma potremmo aver dimenticato qualche cosa. Di sicuro non abbiamo pensato a tutto! Oppure idee su “per quale patologia facciamo il prossimo libro a tema?”. Oppure proponete dei corsi che sarebbero interessanti da tenere, volete organizzare conferenze, avreste in mente servizi o argomenti da trattare che potrebbero andare alla grande... o, che ne so, nel momento in cui saremo on-line vi accorgete che una cosa andrebbe migliorata... o site perfettamente bilingue in cinese e vorreste gestire uno dei siti satelliti... o nessuna di queste cose ma 100 altre...

Non ho idea di cosa voi sappiate fare, ma sono sicura che qualche cosa salterà fuori.
Se volete partecipare su fb c'è il gruppo" il Progetto di Niki". Chiedete di entrare. :-) Non vi invito io perché voglio ch entrino solo persone che... sono interessate. Ed il minimo per dimostrare interesse è chiedere l'accesso! :-)

Buona giornata


Niki

8 commenti:

  1. Secondo me avrebbe un grande interesse e successo una serie di ricette/dieta per le patologie diabetiche o per lo meno per chi ha la glicemia un po' alta o border line come si dice,mi sembra uno dei casi più frequenti e anche costituito da gente che è alla continua ricerca di diete...

    RispondiElimina
  2. edda spallanzani29 luglio 2015 22:13

    Ciao Niki, mi sono iscritta a questo progetto perchè trovo la cosa bellissima e interessante.
    Sono sempre stata un persona molto curiosa e interessata a tutto quanto riguarda la salute...
    ma non so proprio in che modo posso esserti utile....vedremo.
    Considera che non parlo l'inglese, ed ho molti limiti.
    Ti seguo con molto piacere su fb da un paio di mesi e penso tu sia una persona speciale ! Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. edda spallanzani29 luglio 2015 22:19

    Ciao Niki, mi sono iscritta al progetto perchè lo trovo bellissimo e molto interessante.
    Ho sempre avuto molta curiosità per tutto quanto riguarda la salute...
    Non so in che modo possa esserti utile, non parlo inglese e ho tanti limiti, ma sono qua e vedremo.
    Ti seguo da un paio di mesi su fb e trovo tu sia una persona straordinaria !! un abbraccio

    RispondiElimina
  4. ciao niki, se vuoi ti possoi aiutare con una eventuale traduzione in tedesco dell'ebook con le ricette.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe fantastico Filippo, eventualmente come ti contatto?

      Elimina