sabato 9 maggio 2015

A Volte Scelgo il Silenzio

A volte il silenzio mi fa paura. A volte, per superare la paura lo scelgo io. Scelgo di passare alcuni giorni in silenzio.
L'ho sempre fatto, anche quando ero molto giovane. Allora lo facevo quando la pressione del vivere in mezzo alla gente diventava troppo forte. Mamma lo sapeva e mi capiva. Mi allungava dei soldi e mi dava via libera. E io partivo senza dire niente a nessuno. Stavo via alcuni giorni.
Di solito andavo in montagna o a Venezia. Venezia fuori stagione è perfetta per stare da soli. Vai per calli e ponti, entri nelle chiese e nei musei. Ti riempi gli occhi di bellezza decadente ma sempre perfetta.
Stavo così sola che quando tornavo a casa faticavo a riprendere a parlare.
Poi ho sposato Dario e per 20 anni non ho più fatto le mie fughe.
Adesso, che, a volte, soprattutto la sera, la solitudine mi sembra insopportabile, ho ripreso la vecchia abitudine. Uso il silenzio per combattere il silenzio.
Adesso, visto che ho la casa tutta per me, faccio dei piccoli ritiri rilassati. Non quelli precisi da Gelugpa. Ritiri all'acqua di rose.
Mi alzo presto e faccio colazione, quindi la prima sessione di un'ora. Poi faccio Tai Ki. E poi mi bevo un tè. O un orzo.
Pulisco un po'la casa, metto in ordine qualche altro pezzo e mi faccio una mala di mantra. Vado avanti così tutto il giorno, alternando lavori di casa e pratiche. In silenzio.
E' un silenzio che cura l'anima. E' gentile. Dà spazio, non toglie il respiro come l'altro, quello che sta in agguato nelle serate.
Poi stasera ho dovuto fare delle telefonate e mandare dei messaggi su fb per conto di Dawa e così la "segregazione" è saltata... e con quella anche una certa pace che mi ero costruita... e adesso scrivo anche un post. Ma domani mi regalo un altro giorno di silenzio.
La settimana prossima sarà abbastanza agitata. Meglio prepararsi. Immagazzinare un po'di pace, una manciata di fiducia...

4 commenti:

  1. le ore della solitudine : dalle 18 alle 20
    Ade

    RispondiElimina
  2. Il silenzio di una grande donna, che è anche una grande scrittrice, parla da solo anche se è silenzio.

    RispondiElimina