venerdì 11 novembre 2016

Senza Rimorsi, Senza Rimpianti

Ho sempre vissuto intensamente la mia vita. Come se ogni momento fosse l'ultimo.
Non è un merito. Sono fatta così.
Anche il mio amore per Dario è stato ed è intenso. Il nostro matrimonio non è stato un sentiero di rose e di viole, ma è stato così importante che ci ha cambiati completamente e ci ha uniti in un modo inesprimibile.
Adesso che sono rimasta sola, il progetto che nel suo amore mi ha lasciato, sta diventando importante per me. Sempre di più. E mi appassiona. Mi stanca, ma mi insegna, pretende impegno, dedizione, voglia di imparare cose nuove, elasticità, inventiva, capacità di coinvolgere, di prendere decisioni., di affrontare sfide, paure, fragilità... è come un prolungamento della mia vita con Dario. Della sfida che era, quotidianamente, vivere con un uomo complesso come lui. Sempre pronto a partire per nuovi lidi e nuove storie.
Lui non c'è più, ma in qualche modo continua ad aiutarmi a crescere.
Come continua ad insegnarmi, giorno per giorno, l'importanza della mia pratica buddista.
Non rinuncerei ad un solo attimo del mio passato. E' troppo prezioso. Non rinuncerei ad un solo attimo del mio presente. Perchè mi sto ancora e sempre evolvendo.
Mi guardo indietro e mi rendo conto che no ho rimpianti, nè rimorsi. Ho fatto, come tutti, molti errori. Ma dagli errori ho saputo imparare, anche grazie a Dario ed ai suoi insegnamenti.
Mentre scrivo queste parole mi rendo conto che sorrido. Perché credevo che la mia vita fosse finita. Invece sta continuando e non ha cambiato corso, ha solo rallentato un poco, per darmi il tempo di rimettere insieme i pezzi, ma qualcosa mi dice che tra non molto sarà pronta a riprendere il vecchio, tumultuoso modo di essere.
Per stasera mi basta rendermi conto che, nonostante botte, paure, difficoltà, malattia, povertà...tutto sommato...sono contenta.
Buona serata a tutti voi, amici miei.

sabato 22 ottobre 2016

I giorni perfetti

Bevo acqua bollente e penso ai giorni perfetti.
Quando c'era lui. Quei giorni nei quali non serviva fare cose particolari. Bastava uscire nel giardino di casa nostra a Chundevi Marg (Katmandhu), o andare a fare la spesa all'INA market a Delhi, o raccogliere le verdure dal nostro orto sul lago Maggiore.
Erano perfetti perché c'era lui. Forse non parlavamo nemmeno molto, non serviva. Erano così tante le volte nelle quali uno pensava una cosa nel momento in cui l'altro la stava dicendo.
Era bello.
L'amore nel samsara è preziosissimo, anche perché finisce.
Un giorno lui c'è. E sei felice.
E poi ti ritrovi sola. Ti rimangono solo i ricordi.
Ma allora, cullando la tazza bollente tra le mani penso: non mi arrenderò mai.
Con lui la mia vita non è mai stata banale. Non deve diventarlo adesso.
Con lui la mia vita aveva un significato. Deve continuare ad averlo anche adesso.
Con lui ogni giorno era dedicato a progetti, ad impegni. Devono esserlo anche questi giorni e questi anni.
Perché diventare una vecchia signora che si lascia andare sarebbe come tradirlo. E tradire me stessa.
Però a volte devo ricordarmelo, perché la tentazione dell'oblio è forte.

Buon sabato, a voi che amate qualcuno, che sia vicino a voi o che sia andato per sempre. Siate felici, o siate almeno sereni.

mercoledì 19 ottobre 2016

Del Progetto di Dario e della mia vita

Nell'ultimo anno Dario, anche se malato, ha lavorato tantissimo al suo progetto. Quando sono rimasta sola, per me è stato quasi ovvio che sarei dovuta andare avanti e renderlo vivo.
Per lui, che ci teneva e pensava che avrebbe aiutato un sacco di gente, e per me, per avere un motivo per andare avanti.
Dawa ha fatto parte del progetto fin da subito. Chiara e Alejandro si sono aggiunti dopo. Poi molti amici hanno aiutato in tantissimi modi e anche questo è stato bello. Sentire che mi eravate vicini davvero.
Adesso Gawaway sta scalpitando per diventare vero e vivo. Per alzarsi sulle sue gambette e cominciare a muoversi nel mondo.
Però è ancora piccolo e va sostenuto. Così ci siamo rivolti ad una rete di crowdfounding americana che si occupa solo di progetti medici. Hanno trovato Gawaway interessante e ci hanno accettati.
Adesso è importante far girare questa cosa.
Vi va di darci una mano? Ho scritto (e Roberta Proto ha gentilmente corretto la versione inglese di volata), una breve introduzione da attaccare al link per presentarlo. In inglese e in italiano.
Se poi poteste andare sulla pagina del cf e metterci almeno un "like" ve ne sarei grata.

A chi ci darà una mano un sentitissimo GRAZIE!
Niki

Se si questo è il link del crowdfounding:
http://www.medstartr.com/project/detail/933

questa è l'introduzione in italiano e sotto metto quella in inglese.

“ Il progetto Gawaway che vi chiediamo di aiutare è una dieta per perdere peso velocemente, senza soffrire troppo (le ricette saranno buonissime) e con molti effetti collaterali positivi per la vostra salute. 
Per creare il sistema Gawaway stiamo riferendoci ad una tradizione antica e molto efficace: la medicina tibetana. Ma in un modo nuovo, molto facile da usare.
Il sistema è molto simile all’agopuntura. Solo che l’agopuntura lavora sul sistema energetico delle persone attraverso l’applicazione di aghi in punti particolari del corpo. Gawaway non usa gli aghi ma il cibo.
Ciascun cibo ha una particolare valenza energetica. Noi mangiamo e il cibo va a cambiare il nostro equilibrio energetico.
Se mangiamo il cibo sbagliato per la nostra “costituzione energetica” ingrassiamo, o diventiamo troppo magri, o, alla fine, ci ammaliamo.
Gawaway vi insegna il modo corretto di mangiare. Per perdere peso e per essere sani.
Per questo Gawaway non è solo una dieta dimagrante, ma un sistema completo per mantenersi sani."

"The Gawaway project we are asking you to help, is about how to return to your healthy weight quickly, without sacrificing too much. The method is based on tasty Italian recipes which offer many benefits for your health. The user friendly recipes are chosen based on the very ancient and effective traditions of Tibetan Medicine. 
The method bears general resemblance to the principles of acupuncture. Acupuncture works on the energetic system of a person focussing treatment through some special points on the body. Gawaway does not use the special points on the body to balance a person but FOOD! All food and drink has its own different energetic balance. By eating it, it affects our energetic balance. Food can be advantageous, neutral or even disadvantageous for your "energetic constitution". Your choice of food can affect your energy system. It can cause an imbalace which results in weight gain, weight loss, or even disease. By becoming aware of what your body needs to be in balance you can restore your health. The Gawaway method helps you identifying your body's needs, and offers delicious recipes to restore the balance in your body's energetic system. 
Gawaway is not only a diet, it is a personalized approach to balance your energetic system and stay healthy!"



lunedì 17 ottobre 2016

Il Suono dei Ricordi

A volte un profumo. un colore, una ricetta su cui sto lavorando, mi riportano la voce di Dario, la sua risata, le sue battute, la sua saggezza.
Quasi lo sento, il suono della sua voce. Sento il suo odore di pulito, l'aroma sottile del suo dopobarba. Mi viene la tentazione di girarmi di scatto, perché sono sicura che lui è lì, vicino a me.
Ma non lo faccio.
Per non vedere il vuoto.
Rimango, con le lacrime che mi scendono lente dagli occhi, ad ascoltare il suono dei ricordi. Che non si affievoliscono, ma diventano sempre più vivi con passare del tempo. E mi fanno apprezzare, con la loro nitidezza, quello che ho vissuto.
Forse un giorno riuscirò a superare questo dolore. Forse.

domenica 9 ottobre 2016

Per chi non lo sapesse....

Due anni fa è mancato il mio amore. Dario. E questo mi fa stare ancora molto, molto molto male. Mi manca sempre terribilmente. L'unico vero sollievo lo trovo nella pratica.
Come se questo non bastasse ho, per vari motivi, subito un tremendo rovescio finanziario quando lui è mancato.
Da allora sono sopravvissuta vendendo alcuni rimasugli di gioielli, facendo lavori saltuari e grazie all'aiuto di alcuni amici.
Dove vivo è una cosa che può interessare solo i miei amici più intimi. Vivo una vita estremamente semplice (per non dire povera) e ritirata. Non ho nè l'energia, nè la voglia, nè il tempo per fare vita di società.
Mi sono rimasti due unici scopi nella vita: la mia pratica quotidiana (che è una cosa molto privata) e realizzare il progetto di Dario.

Così, per la cronaca.

giovedì 29 settembre 2016

Pensieri sparsi

A volte succede una cosa minuscola, ma proprio piccola ma è il sassolino che fa partire una valanghetta.
Un giorno sarà un sassolino più grosso e farò la valigia e scomparirò.
In fondo, questo è un pensiero che mi rassicura.

sabato 24 settembre 2016

Che brutto! Però...

Che brutto finire, cercando un'altra cosa, su di un'immagine che riguarda un lavoro fatto con amore e creatività insieme a Dario. Farsi prendere, per una volta, dalla curiosità, andare a vedere il sito... e trovare l'ombra del nostro lavoro, ma stravolta, imbruttita e involgarita. Leggere i testi e trovare che hanno copiato (peggiorandoli) anche quelli. E si sente che, mentre quando quei testi (quelli veri, scritti bene come stile e senza errori di sintassi) noi li avevamo nel cuore, ci credevamo...invece lì non ci crede nessuno. Li usano perché, pure stravolto e involgarito, il nostro lavoro ancora funziona.
E' stato come vedere un lavoro che ho amato fotografato con una lente deformante.
Bruttissimo.

Però. Però.
Mi ha dimostrato che chi cerca di copiarci non riesce mai a fare un buon lavoro. Perché Dario ed io, quando crediamo in qualche cosa, ci mettiamo il cuore. E si sente. Quando Dario ed io ci impegnamo lo facciamo davvero e nel nostro lavoro mettiamo il Dharma e la nostra vita.
Non è una cosa che si può copiare... e se qualcuno la copiasse, non potrebbe creare un clone distorto e malformato del nostro impegno, perché sarebbe anche lui sul sentiero. E quindi pulito.
Pensando questo ho chiuso la pagina del sito e lasciato i fantasmi ai fantasmi.

Ho un progetto vivo, vero e importante da mandare avanti. Per Dario, per me, per quelli che ci lavorano, per quelli che ci hanno aiutato o ci stanno aiutando e per tutti quelli che ne beneficeranno. E' un progetto luminoso. E' un progetto che potrà fare molto per molti.
E che mantiene vivo il mio amore per Dario e per il Dharma.
Buona giornata a tutti!